mercoledì 4 febbraio 2015

Vellutata di verza

In questo febbraio che ci sta riservando giornate fredde e con qualche spruzzata di neve anche in collina, niente fa piacere quanto una buona vellutata. Per me tutte le vellutate, zuppe e minestre rappresentano un caldo abbraccio di cui godere in famiglia, possibilmente davanti al fuoco del camino. 
Ma il cavolo verza, oltre ad essere buono in cucina, è anche ottimo anche per la nostra salute.La comunità scientifica internazionale ha dimostrato infatti, attraverso un consistente numero di studi, la capacità del cavolo verza  di esercitare azione protettiva nei confronti dei tumori
I fitoestrogeni della verza poi riescono a contrastare l’insorgenza dei tumori connessi all’attività degli ormoni, quali il cancro alla mammella e quello alla prostata.
Inoltre, il buon contenuto di sostanze antiossiddanti,  rende la verza molto utile nella prevenzione dei tumori che colpiscono l’apparato digerente. Essendo oggi la giornata internazionale contro il cancro è quindi doveroso pubblicare questa semplice ricetta.
per 4 persone


800 ml di brodo vegetale qui
50 gr di burro
50 gr di farina
1 scalogno
400 gr di cavolo verza
1/2 cucchiaino di semi di finocchio
2 cucchiai di olio di oliva
pane integrale
4 fette di speck

  • pulire, lavare e tagliare a listelli il cavolo verza,
  • fare appassire lo scalogno, tagliato sottilmente, nell'olio insieme ai semi di finocchio,

  • aggiungere quindi il cavolo verza, salare e fare cuocere a fuoco dolce e coperto il tempo necessario perché il tutto sia ben cotto,

  • frullare con il mini pimer  il composto così ottenuto e tenere da parte,

  • fare sciogliere in una casseruola il burro,
  • aggiungere la farina e fare imbiondire,
  • iniziare ad incorporare il brodo e successivamente la crema di  sino a quando il tutto non avrà ripreso il bollore,
  • tostare il pane tagliato al listarelle,
  • porre le fette di speck in una padella antiaderente e fare rosolare sino a quando non avrà eliminato il grasso e si presenterà croccante,
  • servire la zuppa calda con i crostini di pane e lo speck.





2 commenti:

  1. non ho mai pensato ad una vellutata con la verza, non so come mai ma è un idea che mi piace molto

    RispondiElimina
  2. Une soupe réconfortante comme je les aime !!!

    RispondiElimina